Logo

Vanitas

concept Francesca Penzo e Jacques-André Dupont
coreografia Francesca Penzo
media Jacques-André Dupont
suoni Clément Destéphen
costumi Gabriella Stangolini
luci Giulia Pastore
con Vilma Trevisan, Jacques-André Dupont, Francesca Penzo
produzione Fattoria Vittadini
coproduzione Festival Oriente Occidente
con il sostegno di DID Studio Milano, Leggere Strutture Rete Habitat Bologna
in collaborazione con Centro Servizi Culturali Santa Chiara

Francesca Penzo, Vilma Trevisan, l’artista new media Jacques-André Dupont insieme al sound designer Clemént Destéphen per interpretare oggi la Vanitas seicentesca, il memento mori. Ricordarsi di dover morire: assunto macabro che è ammonimento all’effimera condizione dell’esistenza. Vanitas è questo: un’esplorazione visiva e performativa del tema della morte come condizione ecologica della vita. Una ritualità del morire analizzata sotto nuova luce, in senso antimacabro grazie a una visione circolare di energia che non si interrompe. Non si interrompe nei corpi delle danzatrici che attraversano stati di intensa fisicità, non si interrompe nel processo di videomapping live, non si interrompe nell’avvolgente colonna sonora.

Contatti
347 3165655 | [email protected] | www.fattoriavittadini.it

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.